immagine

Esame baropodometrico

L’esame baropodometrico è uno dei test più utili e preziosi per valutare la salute del tuo piede e, attraverso una analisi posturale complessiva, la salute della tua colonna.

Cos’è e a cosa serve l’esame baropodometrico

Questo test permette di quantificare, attraverso un grafico, il reale carico del tuo peso sulla superficie dei piedi: essere troppo in avanti (avampiede) o troppo indietro (retropiede) cambia totalmente l’azione delle forze del corpo, attivando anche la resilienza dell’intero organismo alle azioni esterne.

Grazie a un sofisticato software e ad una particolare pedana dotata di sensori è possibile studiare le pressioni che esercita il tuo piede durante la camminata, analizzando i diversi punti di carico.

Facilissimo da eseguire e per nulla invasivo, l’esame viene svolto in assenza di radiazioni o campi magnetici. Ciò permette di analizzare la posizione che il piede assume quando lo poggi sul terreno senza alcun rischio.

La pedana baropodometrica: come funziona

La pedana baropodometrica è uno degli strumenti più importanti per lo studio del piede e per la valutazione della postura del corpo. L’esame si sviluppa in due fasi consequenziali:

  1. il paziente rimane qualche secondo sulla pedana con tutti e due i piedi poggiati e paralleli (esame statico);
  2. il paziente passeggia sulla pedana avanzando alternativamente prima con un piede e poi con l’altro (esame dinamico).

Grazie alla pedana baropodometrica, possiamo quantificare gli effetti di un progetto riabilitativo nella sua interezza e adottare le relative misure utili a migliorare la tua postura. Tra esse senza dubbio i plantari, che noi consideriamo un ausilio e non l’obiettivo dell’esame.

Il test, infatti, ci aiuta a realizzare un plantare ortopedico su misura, evitando in questo modo di acquistare un supporto non adatto alla fisionomia del tuo piede e che non è sufficiente a risolvere le patologie di cui soffri.

La rilevazione delle impronte baropodometriche ti consentirà di realizzare i plantari in officine ortopediche specializzate.

A chi è rivolto l’esame baropodometrico

Le patologie del piede sono molte e diversificate tra loro, ma uno studio attento e scrupoloso dei suoi movimenti permette di adottare piccoli accorgimenti, grazie ai quali migliorare la postura e scongiurare l’intervento del medico specialista.

Per prima cosa ti suggeriamo di prevenire le patologie, evitando la sedentarietà e utilizzando calzature adeguate, che non costringano il piede a posture scorrette per lunghi periodi di tempo.

A questo proposito, abbiamo realizzato una serie di video tutorial, grazie al contributo prezioso dei nostri fisioterapisti, che possono aiutarti a prevenire e combattere dolori e fastidi.

Consigliamo di effettuare l’esame baropodometrico a tutti coloro che soffrono di disturbi legati alla colonna vertebrale, come patologie congenite, quali la scoliosi, oppure sciatiche croniche, crampi notturni, dolori alla colonna vertebrale, come dorsalgie e cervicalgie.

Inoltre il test è consigliato per quei pazienti che soffrono di patologie a causa delle quali, nel tempo, una postura alterata ne ha influenzato la patologia primaria: questo avviene solitamente su alterazioni strutturali del piede, come piede cavo, piede piatto, valgismi dell’alluce, metatarsalgie, talloniti, spine calcaneari, algie plantari meccaniche e fasciti plantari.

Quanto costa l’esame baropodometrico

L’esame baropodometrico ha un costo di € 50,00 per gli assistiti della mutua Casagit Salute e di

 60,00 per tutti gli altri pazienti.

Poliambulatorio Apollodoro,
il tuo poliambulatorio di riferimento
Prenota una visita Chiamaci